TRANSLATE

informazioni personali

La mia foto

Sono Veronica. Amo la musica e fare autoironia.Ah ah ah ironia.

20/03/13

Hai voglia di dire la tua? SONDAGGIATI!

Post diverso dal solito,o meglio,quasi diverso.
Tra ingenti quantità di fazzoletti di carta utilizzati a causa di un forte raffreddore ho trovato la lucidità per scrivere qualcosa. 
E stranamente non è contro il raffreddore che,per la cronaca,mi è stato attaccato dal mio uomo che ora è guarito e sano come un pesce: grazie,grazie tante!
Migliorarsi. 
Oggi parlerò di questo: come persone,come artisti,come amanti come tutto.
Riviste su riviste consigliano sempre un modo migliore per essere "migliori" per essere davvero perfetti: vedi "La dieta disintossicante che disintossica pure l'anima, "Diventa una persona perfetta in 4 semplici mosse".
Che poi,per migliorarsi basterebbe solo un minimo di autocritica e sarebbe finita lì,o meglio,sappiamo tutti quali aspetti di noi andrebbero migliorati: il problema è che siamo troppo pigri ed orgogliosi per dare retta a quella vocina nel cervello che dice "su! forza! rimboccati le maniche e diventa una persona migliore". 
Vocina che può essere tranquillamente sedata con un film,un videogioco,un buon libro,una tazza di thè,un'endovena di pizza o 180 decibel sparati nelle orecchie.
Se ve lo state chiedendo,sì,ho provato 180 decibel mentre ero ad un concerto e vi assicuro che quella vocina nel cervello è stata tranquillamente sedata come ,d'altronde ,sono state sedate anche le mie orecchie e i miei organi interni che andavano a ritmo di grancassa.
Ordunque,migliorarsi.
Lo faccio,oggi.
Con un sondaggio: come potrei imparare qualcosa e di conseguenza migliorare qualcosa collegata ad altre persone se non chiedendo direttamente alle persone stesse?
Ecco allora che vi propongo due sondaggi:
uno riguarda il mio blog,

Cosa miglioreresti di questo blog?





























  



pollcode.com free polls 



Quale genere musicale ti rispecchia di più?
  
pollcode.com free polls 
L'altro,come vedete,di musica!

12/03/13

Il Nirvana in 5 minuti.

Pensavo a quanto fosse facile sentirsi come la batteria del proprio cellulare: scarichi.
 Scarichi mentalmente,sentimentalmente,fisicamente. 
Colpa del ritmo di vita che abbiamo preso,sì,abbiamo,perchè nessuno è immune dalla vita  al ritmo 2.0. Il che è un poco triste,ok,non poco.
E tutto questo avanti e indietro,messaggia di la,twitta di qua, posta giù,scarica su ci sta risucchiando l'anima. 
Ci sta togliendo tutto, anche la semplice voglia di conversare.
Forse abbiamo così tanta paura di rimanere soli che facciamo di tutto per rimanere sempre connessi con il mondo esterno?
In questi momenti probabilmente la cosa giusta da fare è chiudere gli occhi e spegnere tutto.
Uscire.
Pensare e rimanere soli con se stessi: il nostro io non è così spaventoso come pensiamo.
Abbiamo paura di conoscerci davvero?
Potremmo scoprire aspetti di noi che non ricordavamo o come ci sentiamo ora.
Pensare al presente per un attimo: vivere il passo che allunghiamo,un respiro profondo,un bacio.
Quante volte baciate senza pensare davvero al bacio? o meglio,quanti baci date senza pensare davvero a quello che un bacio porta con se? Troppi baci dati senza un bacio vero.
Prendete una bella giornata e distendetevi sull'erba: guardate il cielo.
 Guardate dentro di voi,anche solo 5 minuti!
non dobbiamo mica raggiungere il Nirvana.
Io quelle poche volte che decido di parlarmi e fermare il mondo che mi circonda ho solo un modo: mettere su della musica.
In quei momenti è lei che ascolta me e mi aiuta a trovare un filo ai miei pensieri.
Per rimanere in tema vi lascio ad un gruppo che è nato grazie a Myspace ma con le sue note mi riesce a portare su di un'isola deserta a conversare con me stessa.
Fleet Foxes-Lorelai

E voi? cosa fate per staccarvi dalla freneticità della vita?
 Che canzoni vi aiutano?



10/03/13

Le novità non fanno male! O forse si?

Vi prego no.
No,no,no,no.
La festa della donna NO.
No,donne,tutte voi,non vi sarete mica fatte infinocchiare da questa becera "festività"!?
Avete davvero bisogno di un solo giorno per sentirvi davvero donne?
Avete il diritto di uscire e divertirvi un solo giorno in tutto l'anno? NO.
Ebbene,io non mi sono fatta regalare nulla,giustamente.E voi?
Però voglio parlarvi di altro oggi: novità.
Tutto parte da un taglio di capelli;vai dal parrucchiere,gli chiedi di tagliarti i tuoi lunghi capelli 5-6 centimerti e ti ritrovi con i capelli fino al collo. Tragedia? apparentemente.
Mi sono guardata,non sembravo più io ma mi piaceva chi guardavo.
La possibilità di iniziare nuovamente senza cambiare altro che se stessi,anche solo un particolare,è un'opportunità da non sottovalutare.


Non spaventiamoci delle novità: vediamole come nuovi inizi o come prove che ci renderanno molto più forti.
 La prima impressione è quella di stare vagando in territorio nemico senza difese e voler ritornare in trincea il più in fretta possibile ma io non ci sto:e se al di là ci fosse qualcosa di talmente bello? Se tutto questo dolore valesse la pena di essere sopportato?
Non voglio scadere in discorsi ultraterreni perchè probabilmente finirei per diventare blasfema e non mi sembra il caso ma, assodato che non sempre "quando si chiude la porta si apre il portone" e che "se soffri tanto ora è perchè dopo sarai 100 volte più felice", chi mi dice che non sono abbastanza forte per lottare?
Chi mi dice che non posso sopportare dei colpi duri anche se probabilmente dopo verrò uccisa? Nessuno, ma a cadere senza averci provato?

 Magari rimani in vita e dopo c'è un mondo che ti aspetta.
Allo stesso modo,in senso molto lato naturalmente, si parla di novità in senso musicale.
Quante volte gruppi che seguivate da tempo vi hanno "deluso" perchè hanno cambiato genere o si sono spostati su sonorità "assurde"?
Le persone hanno il bisogno di sentirsi al sicuro e dunque un cambiamento simile può solo che far storcere il naso e spaventare ma gente: la sperimentazione è la linfa vitale di un artista.
Immaginate se non aveste la possibilità di cambiare,MAI. Neanche taglio di capelli.
Un po' triste come prospetiva,non trovate?
Certo,se un gruppo si involve e ricade su se stesso è un brutto colpo ma non è detto che se cambia elemento o filo conduttore faccia schifo.
Tanti gruppi e singoli sono stati ghigliottinati sulla pubblica piazza per essere cambiati: alcuni giustamente altri meno.
Dunque vi lascio, a proposito di novità,con Oliver dei Bring Me The Horizon e la loro Sleepwalking: loro cambiano tagli di capelli e sound ma sono sempre assolutamente fighi.





02/03/13

Come diventare Cool Con Casablancas

Una di quelle giornate in cui ti senti dannatamente cool le avete presente? 
Dove basta guardarsi allo specchio per dire "Ok,fermi tutti, sono fottutamente avanti". 
Giornate una su 365,quelle da segnare sul calendario. 
Sarà stato quel paio di scarpe nuove che hai comprato o quella promozione al lavoro ma oggi sei meglio di chiunque altro e puoi permetterti di indossare quello che cavolo ti pare e dettare la moda. 

Sì, magari mentre sfili per la strada la gente penserà pure che non ci sti tanto con la testa o che te la tiri ma tra quella gente qualcuno penserà che sei cool,cool e fuori dagli schemi. 
E allora alza quella testa e sentiti finalmente te senza paure: che tu sia maschio,femmina,trans o che so io. 
No,non voglio fare uno di quei soliti discorsi alla "tutti sono speciali perchè tutti meritiamo di essere accettati ecc ecc ecc",mi annoiano terribilmente solo per il semplice fatto che non bisognerebbe nemmeno farselo dire!
 Dovrebbe essere palese il fatto che se io sono diversa da un'altra persona va bene così e entrambe avremmo dei punti che ci rendono speciali e altri che ci farebbero scaraventare da un treno in corsa.
Se non ci si rende conto di cose così banali!!
Oggi è la mia giornata cool.
E niente,niente mi fa sentire più cool degli Strokes. 
Se non li conoscete Googlateli vi prego,perchè loro vale la pena di conoscerli.
Ma forse riuscirete ad associare una voce ad un volto: il frontman degli Strokes è il testimonial di Decibel,il profumo di Azzaro, presente? Julian Casablancas. 
Lui.

Ecco lui è un membro degli Strokes, band americana nata nel '98 che pochi conoscevano fino al loro ritorno nel 2011 per poi diventare insegna di ogni hipster.
Semplicemente e svogliatamente cool.
La voce sporca e sexy di Casablancas e i semplici (dai,non prendiamoci in giro,sono molto semplici) giri di basso rendono gli Strokes un piccolo diamante grezzo che non ha bisogno di essere migliorato.
Si capisce che sono una delle mie band preferite?
Il loro ultimo lavoro è mooolto diverso dai precedenti quasi più cupo e metallico.
Io li volglio ricordare con la canzone che me li ha fatti conoscere e continua a farmi sentire,ogni tanto,fottutamente cool.
Ecco a voi "Heart in a cage- The strokes" 


Fatemi sapere che ne pensate.