TRANSLATE

informazioni personali

La mia foto

Sono Veronica. Amo la musica e fare autoironia.Ah ah ah ironia.

24/06/13

5 canzoni per superare gli esami.

Tempo di esami.
All'università,la maturità...la libertà sembra sempre più lontana?
No problem! 
La soluzione è qui,a un passo da voi. 
Ero indecisa se suggerirvi di abbandonare tutto e tutti e scomparire più in fretta di un paio di sandali firmati in saldo oppure,sperando nella teoria dei sosia sparsi nel mondo,pagarne uno per sostenere gli esami al posto vostro. 
Entrambe mi sembravano poco pratiche e dunque posso solo darvi tutto ciò che ho imparato in questi anni: consigli su come copiare.


Indecisa anche qui sull'eticità di quanto sto per fare,accantono anche questa possibilità per non rischiare in una punizione divina simil contrappasso che non gioverebbe sicuramente alla mia persona. 
Dunque ciò che mi rimane è raccontarvi della mia esperienza e darvi i miei consigli su come sopravvivere.

Per quanto rigarda la maturità la ricordo come l'esperienza più folle,più catastrofica e più divertente della mia vita. Mi ero promessa sin dall'inizio dell'ultimo anno di non farmi assalire dal panico mentre tutto il resto del mondo lo stava per fare,avrei studiato costantemente i primi sei mesi così da non aver problemi con il ripasso finale ma mi sarei davvero preoccupata solo  ad un mese dallo scritto.
 Così ho fatto:mancava un mese e ho ripreso in mano tutto.
 Panico.
Insieme ad un senso di menefreghismo totale. 
Volevo dare il massimo ma non volevo rovinarmi l'esistenza e insieme ad un piccolissimo gruppo di amici abbiamo inziato quest'avventura del ripasso: non ricordo di aver mai riso così tanto in vita mia.
L'orale,ah,l'orale: un'interrogazione normalissima,peccato che prima di entrare fossi in stato completamente confusionario e non ricordavo neanche chi fossi.
Poi,nel giro di 20 minuti è finito tutto.
Libertà.
 
L'università con gli esami.
Un nuovo capitolo è iniziato e mi sono sorpresa di come cinque anni siano passati così velocemente.
Una cosa però non mi ha abbandonata in tutti questi anni,la voglia di trapanarmi le orecchi con della buona musica e la voglia stessa di rompere le balle alla gente con della buona musica.
Ecco allora che vi lascio con le 5 canzoni che più mi ricordano quella maturità,quegli esami e quella libertà.

 "Franz Ferdinand-Do you want to"
 Diciamo che il "you're lucky,lucky, you're so lucky" speravo mi aiutasse.Non so se sia una buona cosa riporre in una canzone la propria fortuna ma almeno posso dire che con me ha funzionato.


Questa è stata la mia libertà,il nuovo inzio.
"Planet Funk-Another Sunrise"


"Ramones-Rock'n'roll highschool" 
Quando la voglia di studiare finiva sotto i piedi,mettevo questa su e tornavo a studiare con un briciolo di voglia in più.


"The Servant-Liquefy"

Ultima ma non ultima per importanza,un classico.
 Una canzone mai banale che,con la sua unicità riesce davvero a tirare fuori il meglio di te.
"Queen-Don't stop me now"

E voi,com'è stata la vostra maturità?

21/06/13

Ma gli opposti si attraggono davvero? Sì,su un palco.

C'è un momento,c'è sempre quel momento che oserei definire quasi catartico,nella vita di ogni persona, che prima o poi arriva.
E non si scampa. Quell'istante in cui ci si trova ad un bivio e bisogna prendere una decisione. 
Una decisione e non si torna indietro.


 Quel momento in cui si decide se essere testa o croce, tenebra o luce, originale o cover.
E non sto parlando solamente di musica,perchè in un momento della tua vita devi decidere chi essere o meglio,cosa essere: 
Katy Perry o Anette Olzon? 
Frank Sinatra o Bruce Springsteen?
C'è chi prende una strada e chi un'altra e non la cambierà mai,se non dopo una conversione lampo sulla strada per Damasco.
 Poi ci sono quelli come me: perennemente spezzati in due,senza una precisa via da percorrere perchè entrambe sarebbero giuste. 
Senza poter chiudere una porta per aprire l'altra: entrambe rimangono aperte contemporaneamente. 
E mentre gli altri vanno per le loro vie,per i loro sogni,quelli come noi vengono guardati  con compassione e disprezzo mentre rimangono lì,impalati,al bivio.


Cosa fare allora mentre vediamo la meta sempre più offuscata e sempre più lontana? Niente. Se lo sapessi non sarei qui a scriverne ma almeno questo non dovrebbe farci sentire gli unici.
Alla fine poi,essere due cose in una non è poi così strano e orribile: il gelato a due gusti è sempre meglio di uno solo.
Crogioliamoci nella nostra indecisone,nella nostra dualità!
Anche nella musica alcuni duetti,alcune cover risultano...impensabili,al limitare tra generi.
Un esempio?
Eminem e Marilin Mason

 La prima votla che sentii questo duetto non volevo crederci. 
Ho dovuto beccare il video in questione e dare retta alle mie pupille.
Il risultato? mi piace,eccome!

Un altro esempio sono Haley williams e Taylor Swift. No,non ascolto la Swift usualmente ma ho trovato questo duetto mentre gironzolavo nei meandri di youtube e,sebbene chiaro come il sole sia il fatto che la Williams abbia eclissato la Swift in questa performance ( e non metto in dubbio che abbia un talento nettamente supoeriore di quello di miss boccolid'oro,ok,ne sono sicurissima),il risultato sembra piacevole e non troppo assurdo.


Ancora un'altro? Passiamo ad un mix di elettronica e indie rock:
 I Daft Punk con il loro nuovissimo "Random access memories" hanno ospitato tra i loro brani quel modaiolo di Julian Casablancas. Voce di uno trasformata alla Punk e base degli altri ripiena di bassi e chitarre alla Strokes. E non c'è niente da dire proprio perchè è un matrimonio felice e prospero.



Probabilmente per quanto riguarda la musica il concetto di sperimentazione porta e spero porterà sempre di più all'unione non sterile di artisti agli antipodi,regalandoci chicche non indifferenti.
Il successo poi non è proprio questo? 
Rimanere sulla sottile linea che separa genialità da fiasco totale?

17/06/13

L'estate più HOT : tra viaggi e musica.

Ok,Ok. Posso dirlo: sono quasi finalmente libera!! 
Settimana infernale tra organizzare viaggi,concerti,fare spese,festeggiamenti ecc..!
E oggi,a ciel sereno,mi arriva una notizia che mi ha fatto sobbalzare dalla sedia.
No,non hanno inventato la nutella che non ingrassa.
Si parla di musica qua gente! O meglio,di concerti e io,non riesco a perdermene uno.
Ecco allora la notizia: I Bring Me The Horizon in Italia.


Sì,dopo aver pregato tutti i santi per delle date italiane finalmente avrò l'occasione di sentire se le voci che girano sui loro live sono vere. 

Ossia? Dicono che fanno pena rispetto ai cd ma io devo sapere,
devo ascoltare la verità!
Ergo,ci vediamo a novembre miei cari e vedremo se una "Chealsie smile" decente live me la sapete fare!
Vi lascio qui le date 
Bring Me The Horizon, “Sempiternal Tour 2013″
23/11/2013, New Age di Roncade (Treviso)
24/11/2013, Orion di Roma
25/11/2013, Alcatraz di Milano

e il singolo che mi fa sbavare,sbavare,e sbavare dalla felicità



Oltre a questo,cosa dirvi? 
Mi sto accorgendo sempre di più che il caldo fa male alla gente. 
E non dico per scherzo,sopratutto alle donne che lo trovano come pretesto per essere più isteriche (purtroppo rientro in questa categoria). E alle ragazze che lo vedono come pretesto per farsi foto dalle tette in giù in costume: molto maturo fanciulle. 
Ma tra poco arriva l'estate e cosa bolle in pentola? 
quanti viaggi? 


ma sopratutto quanti concerti!?

Si sa,l'estate è la stagione dei concerti..
.tra il rock in roma,l'heineken,il choachella e altri musica a scorpacciate...no?
Fatemi sapere se volete una playlist per la vostra estate,sarò felicissima di fare un post su tutta la musica più faiga.
fatemi sapere cosa farete questa estate che si prevdete really hot baby!

10/06/13

Italians do it better.Quando la speranza è l'ultima a morire!

Ma chi ha detto che i gruppi italiani fanno tutti schifo?
ALT! il 90% dei gruppi italiani fanno effettivamente schifo ma rimane quel 10% che pochi conoscono.
Ed ecco allora che alzo l'insegna dell'Italia con al seguito uno dei gruppi che ho avuto il piacere di sentire live più di una volta.
Quelli che Wikipedia dice essere "un gruppo musicale post-hardcore": Gli Hopes Die Last.


Ma chi sono codesti fanciulli?
Sono un gruppo italiano,precisamente romano,che a suon di mosh e scream si è fatto strada sui palchi del mondo e non sono riduttiva:probabilmente sono più famosi in Giappone che qui!
A quasi 10 anni dalla loro nascita e dopo vari cambiamenti di membri del gruppo ora gli HDL sono una band confermata che cerca di fare di ogni live uno spettacolo unico.Un esempio?
Foto del concerto a cui ho assistito

Il wall of death in versione doppia: il pubblico si divide in due,ogni persona prende sulle spalle il compagno/a più leggero a disposizione e si attacca alle pareti laterali,al segnale del cantante,le due metà si scontrano e "pogano" fino all'inverosimile. 
A dirlo così sembra davvero stupida come cosa ma nell'euforia del momento sembra un'idea fantastica! (Naturalmente io ho sempre evitato per non rischiare di non poterlo raccontare il giorno dopo).
 Gli Hopes sono da poco partiti con il tour italiano dunque se avete voglia di sentirli live,passate sulla loro pagina Facebook (https://www.facebook.com/hopesdielastofficial) e controllate se passano vicino a voi,io ogni volta mi diverto troppo!
 Voglio anche ricordare che la loro cover di Fireworks di Kate Perry è dannatamente figa. Quella cover è il fomento totale! Se vi interessa eccola qui:


Vi lascio con la canzone che me li ha fatti conoscere e con il loro ultimo singolo.

"Call me sick boy"

"Hellbound"

Sono sincera,se non ci fosse stato il mio uomo,loro non li conoscerei ancora...e allora lo dico,gli HDL hanno una parte del mio cuore...perchè mi hanno fatto amare ancora di più quel pazzo del mio uomo!
Allora che ne dite gente?

07/06/13

Lettera ad una 17enne esaltata.

Cara diciasettenne esaltata, ciao.
Ti scrivo perché volevo raccontarti un po' di quello che penso di te.
Sai,sotto tutte quelle extension,sai cosa ho pensato ci fosse la prima volta che ti ho visto? Nulla! 
E non mi sbagliavo.
Sì,perchè credi ti basti avere una macchina fotografica appesa al collo per essere una fotografa e permetterti di avere un copyright che neanche sai cosa è.
Perchè credi che essendo carina il mondo è tuo e non c'è alcun problema se utilizzi degli aforismi o delle massime come didascalia di foto delle tue tette (o dei tuoi occhi spalancati).


Perchè credi che sarai più simpatica alla gente se fai finta di non avere autostima:fioccheranno come la neve i complimenti!
Non c'è nulla in quella testa perchè credi che leggere un classico faccia di te un'intellettuale.
Non c'è nulla perchè fai la cinica ma non hai idea
 neanche alla lontana
 perchè in realtà la gente lo è.
Non c'è nulla perchè fai finta di credere nell'amore e poi freghi i ragazzi alle tue amiche
 oppure la dai al primo che capita perchè così è più fottutamente cool.
Non c'è nulla perchè credi di sapere tutto della tua musica preferita. 
Musica che non ascoltavi fino a due settimane fa e hai inziato solo per attirare le attenzioni di quel ragazzo.
Musica che non riesci neanche ad apprezzare davvero.
Svegliati.


Piantala di fare la donna vissuta,smettila.
Smettila di sbandierare ai quattro venti i tuoi sentimenti,i tuoi problemi,le tue storie: questo non fa di te una ragazza migliore.
Impara che la vita non si misura in base ai follower di twitter.
Impara che il mondo non è tuo. Come non è mio.
Cara ragazza,imparerai spero tante cose nel corso della tua vita...ma fai che non vada sprecata per colpa di regole non scritte del codice dei teenager in voga.
Puoi essere te stessa senza fare la cerbiattina bisognosa di cure,senza postare foto di qualsiasi cosa che fai/dici/pensi, senza fare la ragazza dai facili costumi,senza mancare di rispetto alle persone più grandi solo perchè "il mondo fa schifo".
Cara ragazza, la mia lettera serve solo per farti capire quanto appari vuota e meschina agli occhi degli altri.
Io,dal mio canto,ti lascio questa canzone.
"Peter, Bjorn & John-Young folks"


Potresti essere anche la migliore ragazza del mondo,peccato che se continui così,nessuno lo saprà.